Stanislaw Wispianski, un grande artista polacco

Scritto il Ott 24, 2014 in Emozioni | 0 commenti

Stanislaw Wispianski (1869 – 1907), pittore, poeta, drammaturgo, scenografo è stato uno degli artisti più importanti del suo tempo in tutta Europa.

Figlio di uno scultore studiò all’Accademia di Belle arti della sua città natale, Cracovia ed ebbe modo di viaggiare per l’Europa tra il 1890 ed il 1895, soggiornando in particolare a Parigi, tappa importantissima per la sua vita artistica. Durante il suo periodo parigino frequentò Paul Gauguin in compagnia del quale visitò diversi musei.

Fu un artista geniale ed eclettico, oltre ai bellissimi disegni a pastello eseguì vetrate per importanti chiese di Cracovia, progettò mobili, disegnò i costumi e le scenografie dei suoi spettacoli e compose diverse tragedie ispirate all’antichità greca.

La produzione artistica di SW spazia dalla poesia al teatro ed include quadri con vista della sua città (disegni, schizzi, pitture ad olio, disegni a pastello), ritratti ed autoritratti, progetti per vetrate, illustrazioni, arte grafica, progetti per mobili e di interior design. Amava molto la tecnica del pastello che nella maggior parte dei casi utilizzò per rappresentare sé stesso e membri della sua famiglia, in particolare dei suoi bambini, ritratti in situazioni di vita normale, mentre dormono o mangiano, amici ed altri artisti. Realizzò da solo vetrate colorate per la Chiesa dei Francescani e per la Cattedrale di Wawell e in collaborazione con Josef Mehoffer 36 vetrate per la Chiesa di Santa Maria di Cracovia.

Morì all’età di 38 anni per una grave forma di sifilide, a quel tempo incurabile.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *